Home » I libri che non ho scritto by George Steiner
I libri che non ho scritto George Steiner

I libri che non ho scritto

George Steiner

Published
ISBN : 9788811600718
Paperback
232 pages
Enter the sum

 About the Book 

Dopo aver affrontato in decine di saggi, romanzi e racconti gli argomenti più diversi, George Steiner svela in altrettanti capitoli i sette libri che non ha potuto scrivere: per discrezione, perché largomento era per lui troppo doloroso, perché laMoreDopo aver affrontato in decine di saggi, romanzi e racconti gli argomenti più diversi, George Steiner svela in altrettanti capitoli i sette libri che non ha potuto scrivere: per discrezione, perché largomento era per lui troppo doloroso, perché la sfida personale o intellettuale del progetto era troppo ardua...I temi di questi «libri non scritti» sfidano convenzioni e tabù: linvidia che tormenta chi, pur dotato di talento e capacità, si trova a confronto con il genio- lesperienza del sesso praticato in lingue diverse- lamore per gli animali, quando supera quello per gli esseri umani. E ancora il rapporto tra lintellettuale e lideologia, attraverso la figura del sinologo Joseph Needham- limportanza dei sistemi educativi e lopportunità di un moderno quadrivium valido per gli studenti di tutto il mondo- e naturalmente lidentità ebraica dopo la Shoà, con il costoso privilegio dellesilio.Ad accomunare queste diverse direzioni dindagine, che sono altrettante confessioni personali e culturali, è lidea che nella nostra vita portiamo a compimento solo la punta delliceberg: dietro ogni buon libro si nasconde infatti almeno un «libro non scritto», con il quale avremmo forse potuto «sbagliare meglio».Animato da uninesauribile curiosità, scintillante dintelligenza, I libri che non ho scritto offre una emozionante lezione sul significato profondo della cultura e della civiltà. Muovendosi sul crinale tra letteratura e filosofia, Steiner si mette personalmente in gioco per definire e affrontare le grandi questioni etiche e politiche del nostro tempo. Con uno stile sempre brillante e seducente, punta ogni volta al centro delle questioni. Anche e soprattutto quando gioca a non scriverne.